Statistiche relative ai permessi di dimora B e permessi per frontalieri G

Dall’aprile 2014 fino a fine dicembre 2018, le domande di rilascio e di rinnovo di permessi B e G in Canton Ticino (Svizzera) esaminate dall’Ufficio della migrazione sono state 95’020 e i permessi elaborati 94’441.

La presenza di iscrizioni sui certificati penali presentati ha comportato maggiori approfondimenti per 579 domande (che rappresentano lo 0,6% del totale). I provvedimenti in seguito adottati sono stati di vario tipo e in 251 casi, considerata la gravità delle condanne subite dal richiedente, è stata emessa una decisione di non rilascio o di revoca del permesso.

Per gli altri 328 casi emersi grazie alla misura straordinaria, 219 domande sono state evase positivamente in quanto non è stato riscontrato un pericolo per l’ordine pubblico ai sensi dell’ALC e della relativa giurisprudenza, 66 richiedenti hanno rinunciato spontaneamente, in 34 occasioni è stato pronunciato un ammonimento (che non ha quindi comportato revoche) mentre 9 pratiche sono ancora in corso di accertamenti.

Grazie alla misura, sono quindi emersi 579 casi che presentavano indicatori di rischio, la metà dei quali sono sfociati in una decisione negativa o nella revoca del permesso. Va rilevato positivamente che il numero dei casi per i quali si rende necessaria un’ulteriore analisi sta calando con costanza anno dopo anno: erano 216 nel 2016, 137 nel 2017 e sono stati 92 nel 2018: segno evidente, questo, dell’effetto deterrente intrinseco a una misura che di fatto scoraggia chi sa di non avere un passato irreprensibile oppure di non disporre delle condizioni necessarie all’ottenimento del permesso.

Si segnala che in caso di revoca o diniego di rilascio o rinnovo di permessi è possibile presentare ricorso alle autorità giudiziarie competenti; al riguardo, il nostro Studio ha maturato una approfondita conoscenza legale e giurisprudenziale in tema di ricorsi nei casi sopra specificati.

Tutti i diritti riservati - Co.Re.Co. Studio legale Ceruti - Realizzazione siti internet www.christophermiani.it